L´inquinamento da traffico aereo continua ad aumentare

Per leggere l´articolo orginale dell´Agenzia Ambientale Europea clicca qui

Il nuovo rapporto, pubblicato nei giorni scorsi congiuntamente dall'Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA), dall'Agenzia europea dell'ambiente (AEA) e da EUROCONTROL hanno mostrato che gli sforzi effettuati nel settore dei trasporti aerei per ridurre le emissioni inquinanti non hanno raggiunto i risultati desiderati.

Il rapporto, che fornisce una valutazione aggiornata delle prestazioni ambientali del settore dell'aviazione in Europa, afferma che, mentre l'aviazione ha prodotto vantaggi economici, stimolato l'innovazione e migliorato la connettività in Europa, la crescita del settore ha anche aumentato i suoi impatti negativi sui cambiamenti climatici, sul rumore e sulla qualità dell'aria.

Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell'AEA, ha affermato che "il rapporto conferma che le attuali tendenze e prospettive nel settore dell'aviazione non sono compatibili con la protezione dell'ambiente, del clima e della salute delle persone. L'Europa deve aprire la strada verso un settore dell'aviazione più sostenibile in patria e all'estero. Politiche forti e una solida attuazione possono mitigare gli impatti futuri di un settore in crescita, nonché favorire l'innovazione e lo spostamento fondamentale necessario nel comportamento dei consumatori ".

Ecco alcuni dati interessanti emersi dal rapporto:

- il numero dei voli all´interno dell´Europa dei 28 paesi (EU28 + EFTA) è aumentato dell'8% tra il 2014 e il 2017 e dovrebbe crescere del 42% dal 2017 al 2040 nelle previsioni più probabili
- i miglioramenti tecnologici, il rinnovo della flotta e la maggiore efficienza operativa sono stati in grado di controbilanciare parzialmente l'impatto della recente crescita, ma dal 2014 si è ancora registrato un aumento del rumore e delle emissioni complessive.
- nel 2016, l'aviazione nazionale e l'aviazione internazionale erano insieme responsabili del 3,6% delle emissioni totali di gas a effetto serra nell'UE28 e del 13,4% delle emissioni dei trasporti.
- l'efficienza ambientale del trasporto aereo migliora e, entro il 2040, sono previsti ulteriori miglioramenti nella combustione media del carburante per passeggero km percorsi (-12%) e nell'energia acustica per volo (-24%).
- si stima che entro il 2040, le emissioni di anidride carbonica (CO2) e ossidi di azoto (NOX) del trasporto aereo dovrebbero aumentare di almeno il 21% e il 16%, rispettivamente.

Nessun commento:

Posta un commento